F.A.Q.


LE TUE DOMANDE. LE NOSTRE RISPOSTE.
COME FUNZIONA IL SERVIZIO "NESSUNO È SOLO" DELLA COOPERATIVA SOCIALE ROCCAVENTO?

Si stipula un contratto tra la famiglia e la cooperativa, si decide quale formula utilizzare (convivente o non), dove i collaboratori gestiti dalla cooperativa, assisteranno la persona bisognosa di cure sotto tutti gli aspetti, da quello igienico sanitario a quello delle normali mansioni domestiche.

La cooperativa tramite colloquio con i familiari richiedenti compila una scheda informativa dove verranno evidenziati i bisogni e le esigenze della persona da assistere. In base alla scheda compilata la cooperativa seleziona la persona che andrà ad assistere il cliente, garantendo serietà e fiducia. La cooperativa inoltre si occupa della messa in regola del collaboratore ed emette mensilmente fattura.

SONO PREVISTE AGEVOLAZIONI FISCALI PER CHI ASSUME UN COLLABORATORE?

La famiglia che assume un collaboratore (operatore d'aiuto o badante) può detrarre dall'imposta lorda il 19% delle spese sostenute per il lavoratore addetto all'assistenza e cura della persona non autosufficiente, per un importo massimo di 2.100 euro l'anno.

La detrazione spetta al soggetto non autosufficiente o ai familiari che sostengono la spesa. Lo stato di non autosufficienza deve risultare da certificazione medica. Tale detrazione è possibile se il reddito complessivo non supera i 40.000 euro .

COSA SUCCEDE SE L'ASSISTITO NON DOVESSE TROVARSI BENE CON IL COLLABORATORE?

Qualora l’assistito non si trovi bene con il collaboratore, provvediamo in tempi brevi alla sostituzione di quest’ultimo, previa segnalazione scritta delle motivazioni.

COSA SUCCEDE SE SI ASSUME UNA BADANTE SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO?

Il rischio è la denuncia penale per favoreggiamento alla clandestinità, punito con la reclusione fino a tre anni e con multa fino a 15.000 euro per ogni persona "favorita".

CHE DIFFERENZA C'È TRA BADANTE E OPERATORE D'AIUTO?
A livello operativo si può affermare che praticamente non esistono differenze. Le diversità sostanziali derivano da un diverso approccio amministrativo dove, la cooperativa, grazie al servizio forfait, può assumere direttamente l'operatore d'aiuto garantendo un servizio tutto incluso e sgravando l'assistito o la sua famiglia dalle incombenze burocratiche che derivano da un assunzione (il pagamento di T.F.R., tredicesima mensilità , contributi inps, ecc ecc). Inoltre con questa formula si elimina la possibilità di incorrere in contenziosi sindacali con il collaboratore.
COSA SUCCEDE SE IL COLLABORATORE VA IN FERIE O SI AMMALA?
In base al servizio scelto, c'è la possibilità di provvedere alla sostituzione dello stesso, mantenendo inalterati costi e modalità del contratto in essere.
IL COLLABORATORE PUÒ AIUTARE NELLE FACCENDE DOMESTICHE?
I nostri collaboratori possono aiutare l’anziano nelle faccende di casa a patto che non siano sgomberi pesanti o che queste non si dimostrino pericolose per l’incolumità del collaboratore stesso.

Destina il tuo 5×1000 alla Cooperativa Sociale Roccavento. Potrai contribuire al miglioramento dei nostri servizi per gli anziani e aiutarci a realizzare progetti futuri!

Sulla tua dichiarazione dei redditi indica 11764010010 in ultima pagina nella casella dedicata alle organizzazioni di utilità sociale.

Nessuno è Solo è un servizio della Cooperativa Sociale Roccavento - P.I. 11764010010